Il corso “Cinevasioni Scuola”, grazie al contributo di Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, è arrivato al terzo anno ed è iniziato il 20 novembre 2018. La conclusione è prevista alla fine di maggio 2019.
Ha cadenza settimanale, ogni martedì dalle 13.30 alle 15.30.
La classe è composta ogni anno da una ventina di persone di diverse nazionalità, scelte dalla direzione del carcere, recluse sia nel reparto penale (pene definitive) sia in quello giudiziario (in attesa di giudizio). Ad ogni lezione sono presenti un insegnante e un socio dell’Associazione CINEVASIONI per garantire una continuità didattica.
Le lezioni si svolgono nell’aula anfiteatro dell’area pedagogica, attrezzata con un impianto di video proiezione.

MISSION

La visione di brani di film è accompagnata da note sulla storia del cinema e anche dall’impatto sulla realtà passata e presente. Sono fornite anche le elementari conoscenze tecniche che compongono sceneggiatura, montaggio, fotografia, colonna sonora e regia, con prove pratiche e piccole produzioni realizzate direttamente dalla classe con il supporto degli insegnanti. Coerentemente con i suoi obiettivi, l’Associazione promuove la formazione cinematografica affinché essa possa divenire anche acquisizione di professionalità e, dunque, per gli studenti in uscita da situazioni detentive, un possibile reinserimento lavorativo. Esempio concreto è l’esperienza di un ex corsista di Cinevasioni che, in seguito al corso, ha svolto uno stage presso una casa di produzione bolognese.
Il corso di cinema intende dare spazio ad una visione del carcere ulteriore e distante dalle sue rappresentazioni cinematografiche. Si intende aprire un confronto non convenzionale tra chi sta dentro e chi sta fuori nel cinema e nella realtà, perciò il corso vuole essere forza creativa e somigliare paradossalmente ad un atto di libertà.