MISSION

Il 19 ottobre 2018 è nata l’Associazione Cinevasioni con lo scopo di promuovere il linguaggio cinematografico all’interno delle Case Circondariali, organizzando corsi di formazione e laboratori per detenuti, proiezioni e rassegne cinematografiche, incontri con gli autori e operatori del settore audiovisivo, Festival del cinema, produzioni cinematografiche. L’Associazione vuole mettere in relazione attraverso il linguaggio e la cultura cinematografica la popolazione della Casa Circondariale con la cittadinanza libera, creando una vera e propria rete di scambio e di partecipazione con le scuole e con le Università. L’Associazione ha inoltre lo scopo di coinvolgere nelle proprie attività organizzative detenuti in regime di semilibertà. L’Associazione favorisce, infatti, la creazione di prodotti cinematografici, divulgativi e di documentazione, intesa nel senso più lato, per favorire il reinserimento lavorativo delle persone in uscita da situazioni detentive, attraverso l’espressione della loro creatività e l’acquisizione di professionalità, anche di tipo tecnico. L’associazione ha l’intento di occuparsi in prima persona della formazione di detenuti in regime di semilibertà per ampliare le proprie conoscenze in ambito cinematografico. Agli ex detenuti verrà offerta la possibilità di associarsi e di partecipare attivamente alla realizzazione di Cinevasioni.



SOCI FONDATORI
Susanna Berti, Anna Buzzi, Spartaco Capozzi, Luca Elmi, Angelita Fiore, Rita Ghedini, Franz Giordano, Margherita Lanzi, Irene Sapone, Filippo Vendemmiati.


STATUTO